REGIONE TOSCANA

L’ obiettivo dell’Azione è rafforzare gli investimenti in ricerca e sviluppo del sistema delle imprese mediante l’introduzione di tecnologie avanzate, anche al fine di favorire la transizione ecologica, sostenendo la cooperazione tra MPMI e GI e tra imprese e organismi di ricerca, anche in forma aggregata.

La dotazione finanziaria complessiva è pari a € 125.000.000

Saranno sostenuti investimenti in RSI da parte delle imprese orientati alle applicazioni produttive e con prospettive verificabili di mercato con un alto grado di innovazione:
TRL 7 – dimostrazione del prototipo in ambiente operativo reale;
TRL 8 – definizione e qualificazione completa del sistema;
TRL 9 – dimostrazione completa del sistema in ambiente operativo reale.

Le spese ammissibili sono:

a)le spese di personale: personale impiegato in attività di ricerca e sviluppo in possesso di adeguata qualificazione e personale impiegato in attività di produzione;
b) costi degli strumenti e delle attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto di ricerca;
c) costi dei fabbricati e dei terreni nella misura e per la durata in cui sono utilizzati per il progetto di ricerca;
d) costi della ricerca contrattuale, delle competenze tecniche e dei brevetti, acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne a prezzi di mercato;
e) spese generali supplementari (fino ad un massimo del 15% dei costi diretti ammissibili per il personale);
f) altri costi di esercizio, inclusi i costi di materiali, forniture e prodotto analoghi, sostenuti direttamente per effetto dell’attività di ricerca;

Sono previsti due distinti bandi:

Bando 1: GI/MIDCAP* in collaborazione con almeno 3 PMI +eventuali OR;
Bando 2: PMI/MIDCAP* singole o in partenariato + eventuali OR
 *Si intendono MID CAP le piccole imprese a media capitalizzazione, entità che contano un massimo di 499 dipendenti che non sono PMI.(art.2, punto 6 del Reg.UE 1017/2015)

Aiuto concesso ai sensi del GBER (art 25 Reg UE 651/2014) nella forma della sovvenzione in conto capitale
secondo le seguenti tipologie:
a) sovvenzione diretta all’investimento
b) sovvenzione commisurata agli interessi su finanziamento bancario agevolato con provvista BEI e assistito da garanzia del FCG (L. 662/96)

L’intensità d’aiuto varierà in funzione della dimensione d’impresa e della realizzazione del progetto in forma aggregata da un minimo del 25% fino al 50%

Le domande possono essere presentate fino alle ore 16:00 del 22 marzo 2024  

Potrebbe interessarti anche

Vuoi avviare un percorso di transizione ecologica per la tua Organizzazione?

Vuoi finanziare la formazione per l'eco innovazione100% a fondo perduto?

Offriamo assistenza completa, mirata e personalizzata in ambito di contributi e agevolazioni alle Imprese, Pubbliche Amministrazioni e Public Utilities.

Restiamo in contatto

Iscriviti alla newsletter!

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter.

Autorizzo il consenso al trattamento dei dati personali in accordo alle norme sulla privacy.

Vuoi conoscere meglio ICS?